Meglio una borsa super glamour in pelle e stilosa oppure uno zainetto multitasking pronto all’avventura? Scegiere è difficile soprattutto se siete amanti di entrambi! Ma è anche vero che oggi ciò che accomuna entrambi sono le fantasie che fanno tendenza in questa primavera/estate 2017!

Lo stile cartolina

Ne abbiamo viste di diverse, ossia stampe che ritraggono scorci e panorami mozzafiato che stanno bene su look semplici in bianco e nero.

Lo stile floreale

Per questa primavera/estate 2017 il floreale va di moda non solo sugli abiti e sulle scarpe, ma anche sulle borse! Quindi via libera a fiori su fiori: abbina borse e outfit sullo stesso tema, senza paura di esagerare.

Geometrica

Molte borse dallo stile geometrico sono perfette da abbinare con abiti dai tagli design e tinte vivaci. Diciamo che è uno stile per donne più audaci, che hanno voglia di lasciare a casa il romanticismo ed apparire “semplicemente” diverse.

Lettering

Le borse con scritte e messaggi cubitali sono perfette se abbinate ad un paio di jeans e look casual, ribelli con tailleur formali. Basta semplicemente giocare con il look.

La borsa a mano

Dopo uno sguardo al tipo di fantasie che fanno tendenza, cerchiamo adesso di vedere quali sono gli accessori senza tempo e che non stancano mai. Uno tra questi è senza dubbio la borsa a mano, un accessorio per donne di classe che amano apparire glam e di classe. Se ti riconosci in questa categoria, allora i nuovi modelli con stampe che raffigurano città anni 50 sono perfette con tailleur, tubini classici o gonne dal tocco retrò. Ovunque tu vada, non passerai inosservata!

Lo zaino sulle spalle

Più che fantasie che fanno tendenza, quest’anno assistiamo ad un boom dello zaino che fa tendenza. Principe delle passerelle, amato dalle icone fashion, è il must have che non può mancare sule tue spalle. Lo zaino non è solo sinonimo di praticità: ora sfodera materiali, decorazioni e stampe sublimi. Come quelle che riproducono le capitali europee e che, con un paio di jeans, o gonne a pieghe, riescono a regalare un’aria nomade metropolitana.